Il Blog di Pianeta Russia

Tutto sulla Russia
21 Set

Russia in libreria. G. P. Piretto “Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo”

Tempo di lettura: 4 minuti

Un viaggio alla scoperta di 25 luoghi emblematici dell’Unione Sovietica. Spazi pubblici e ambienti privati che avevano specifici significati e funzioni ai tempi dell’URSS e che ora ne hanno assunti di completamente diversi, o addirittura sono stati sostituiti da differenti realtà urbane.


“Cominciamo con un paradosso. I cittadini sovietici, ed è stata un’amica russa a darmi questa lezione alcuni decenni fa, erano contenti quando, uscendo per la spesa, vedevano le code davanti ai negozi. Nell’ambito di quell’economia così particolare, coda significava prodotti disponibili, a costo di una lunga e non sempre fortunata attesa; si trattava di un’opzione sempre preferibile alla mancanza cronica o assoluta di beni di consumo, segnalata dall’assenza di aspiranti compratori e delle onnipresenti file. Quasi assurdo e inattendibile per un occidentale nato e cresciuto nel consumismo, ma in fondo ragionamento ineccepibile e addirittura condivisibile, seppure a costo di qualche riflessione e di alcune rinunce alle proprie scontate categorie culturali. Operazione forse ancora più difficile per un italiano abituato all’assoluta mancanza di disciplina dei propri connazionali su questo fronte e disavvezzo all’idea di occupare pazientemente un posto dietro altre persone che mirano a una meta comune, dall’autobus alla cassa di un supermercato.”

Gian Piero Piretto, Indirizzo: Unione sovietica. 25 luoghi di un altro mondo.

Scheda libro


Titolo: Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo
Autore: Gian Piero Piretto
Editore: Sironi
Anno pubblicazione: 2015
Pagine: 288
Lingua: Italiano

Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondoir?t=mywebsite0b7 21&l=am2&o=29&a=8851802521 - Russia in libreria. G. P. Piretto “Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo”

Piretto Indirizzo Unione Sovietica p 300x285 - Russia in libreria. G. P. Piretto “Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo”

 

Presentazione


Nuovo viaggio di Gian Piero Piretto, già recente autore di una pregevole e fortunata fenomenologia di 25 oggetti sovietici di uso quotidiano, il volume La vita privata degli oggetti sovietici. 25 storie da un altro mondoir?t=mywebsite0b7 21&l=am2&o=29&a=8851802033 - Russia in libreria. G. P. Piretto “Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo” (Sironi, 2012).

Questa volta vengono esplorati 25 luoghi emblematici dell’Unione Sovietica, con particolare riferimento alle grandi realtà urbane. L’approccio è quello tipico di Piretto: interdisciplinare, colto ma piacevolmente lieve e divertente, con la citazione letteraria o cinematografica che si accompagna alla memoria personale.

È un continuo susseguirsi di ricordi personali, ma anche di riflessioni più generali, in cui l’autore, acuto lettore di romanzi e saggi, profondo conoscitore della cultura russa, passa da un dettaglio personale alla pagina di un libro, da una canzone a un oggetto.

M. Belpoliti

Alcuni di questi luoghi, nel passaggio dall’URSS alla Russia attuale, hanno completamente cambiato la loro valenza culturale ed economica, omologandosi allo stile di vita capitalistico: è il caso soprattutto dei negozi, dei grandi supermercati, ma anche delle strade urbane, da dove sono scomparsi mestieri, tipi sociali, merci e abitudini peculiari, sostituiti da altre realtà più “globalizzate”. Altri luoghi, viceversa, hanno mantenuto e mantengono tutt’ora una non eclatante ma significativa alterità rispetto ai modi di vita cosiddetti occidentali: il metro, i cimiteri, le biblioteche ecc.

In definitiva, l’opera di Piretto ci racconta in modo acuto e spiritoso di un mondo e di uno stile di vita scomparsi solo in parte, inducendoci specularmente a riflettere sul nostro modo di vivere, sulle nostre abitudini e sui nostri stereotipi culturali.

V’è di tutto nel libro di Piretto, luoghi pubblici e apparentemente privati: mercati colcosiani, ben più forniti e invitanti dei negozi di Stato, stazioni della metro, aeroporti, chiese, cimiteri, grandi magazzini, strade, cucine (prevalentemente «angoli-cottura» se si trattata di alloggi individuali, e spazi privilegiati di incontri), cortili e stanze (komnata) – gli unici spazi, le ultime, di faticosa intimità. Persone singole, o famiglie, «nell’ambito di un appartamento in coabitazione (kommunalka)» dovevano dividersi con altri tutto il resto. Gli altri erano per lo più perfetti sconosciuti tirati a forza negli spazi ricavati frazionando le ampie magioni borghesi e aristocratiche pre-rivoluzione.

“INDIRIZZO: UNIONE SOVIETICA” DI GIAN PIERO PIRETTO. Una mappatura dell’Unione Sovietica a partire da venticinque luoghi esemplari di Michele Lupo / 2 dicembre 2015.

 

Per chi è questo libro?


Consigliato a tutti e in particolare agli studenti di russo per conoscere e comprendere molti aspetti della Russia e dello stile di vita russo.

 

Sommario


Prefazione

Introduzione

Via

Sottopassaggio

Coda

Metropolitana

Autobus, filobus, tram

Grande magazzino

Cinema-teatro

Bottiglieria e gelateria

Negozio Berëzka

Mercato colcosiano

Bagno di vapore

Cortile

Androne

Stanza

Cucina

Convitto

Elettrotreno

Dacia

Carrozza e cuccette

Cimitero

Intermezzo

Aeroporti

Sale di lettura

Chiese

Caffè

Albergo

Bibliografia

Sitografia

 

Qualche motivo in più per scegliere questo libro


  • Volume ricco di significative illustrazioni, in bianco e nero e a colori: fotografie d’epoca, quadri, manifesti propagandistici e pubblicitari ecc.
  • Prosa vivace che cattura l’attenzione, piacevole e mai banale, espressiva e precisa nel rendere particolari anche minuti di una realtà non del tutto usuale per un lettore italiano.
  • Presenza di citazioni letterarie, comprese le canzoni (talvolta col link a Youtube), tra l’altro scelte in maniera molto felice.

 

Autore


Gian Piero Piretto insegna Cultura russa e Metodologia della cultura visuale all’Università degli Studi di Milano. Ha pubblicato numerosi saggi sulla letteratura russa dell’Ottocento e del Novecento e specificamente sul tema della città in letteratura. Da tempo si occupa di studi culturali, con particolare attenzione alla cultura russa dell’epoca sovietica. Tra le sue numerosissime pubblicazioni segnaliamo: 1961. Il Sessantotto a Mosca (Moretti & Vitali 1998), Il radioso avvenire. Mitologie culturali sovietiche (Einaudi, 2001), Gli occhi di Stalin. La cultura visuale sovietica nell’era stalinianair?t=mywebsite0b7 21&l=am2&o=29&a=8860303001 - Russia in libreria. G. P. Piretto “Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo” (Raffaello Cortina, 2010), Memorie di pietra. I monumenti delle dittatureir?t=mywebsite0b7 21&l=am2&o=29&a=8860306787 - Russia in libreria. G. P. Piretto “Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo” (Raffaello Cortina, 2014).

Giudizio complessivo


L’opera di Gian Piero Piretto ci racconta in modo acuto e spiritoso di un mondo e di uno stile di vita scomparsi solo in parte, inducendoci specularmente a riflettere sul nostro modo di vivere, sulle nostre abitudini e sui nostri stereotipi culturali.

Acquista il volume su Amazon

Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondoir?t=mywebsite0b7 21&l=am2&o=29&a=8851802521 - Russia in libreria. G. P. Piretto “Indirizzo: Unione Sovietica. 25 luoghi di un altro mondo”


Potrebbe interessarti anche:
RASSEGNA DI PUBBLICAZIONI SULLA STORIA DELLA RUSSIA

Grazie per aver letto questo articolo.

 

1,111 Visite totali, 1 visite odierne